+393288696361 info@fotomenis.it

Tour naturalistico e fotografico

Sulle tracce degli orsi nelle foreste della Slovenia

 

7 – 9 agosto 2020

(minimo 5, massimo 8 persone)

In collaborazione con 

Un affascinante viaggio d’esplorazione nell’estremo nord della Lapponia finlandese, per condividere usi e costumi del popolo Sami e, di notte, per vivere la magia dell’aurora boreale.

Il periodo scelto per il viaggio ottimizza le condizioni d’osservazione di questo spettacolare fenomeno geomagnetico: la stagione è quella in cui è massima la probabilità di osservare le aurore, le temperature molto rigide garantiscono la trasparenza atmosferica; infine, la regione di Inari è una delle mete più gettonate dai cacciatori d’aurore di tutto il mondo. Anche gli hotel e le location notturne sono stati accuratamente selezionati per garantire le condizioni osservative migliori in assoluto.

Le giornate lapponi ci vedranno impegnati in tutte le attività tipiche della regione, come safari con le motoslitte, con i cani da slitta, visite a fattorie di renne; spenderemo un’intera giornata a Inari, il villaggio di antiche tradizioni Sami, che è l’ultima etnia indigena europea.

Tutto è stato studiato per garantire condizioni ottimali: il resto lo faranno il Sole e il cielo, sperando che non ci tradiscano…

Durante il viaggio saranno effettuati incontri formativi e workshop fotografici sul campo per cercare di immortalare al meglio lo spettacolo delle “northern lights” e la bellezza naturale dell’Artico, tenuti dal fotografo professionista e “cacciatore di aurore boreali” Gabriele Menis che accompagnerà il gruppo durante tutta la permanenza.

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI

Gabriele Menis
cell. +39 328 8696361
info@fotomenis.it

Sulle tracce degli orsi nelle foreste della Slovenia

7-9 agosto 2020

La zona è situata nel cuore delle foreste delle regioni Notranjska e Kočevska, aree protette situate nella Slovenia centro-meridionale, non lontano dal confine con la Croazia. La zona è conosciuta per i suoi affascinanti fenomeni carsici, come il Lago di Cerknica, il più grande lago intermittente del mondo, e la Valle del Rio dei Gamberi, una vasta area con un sistema sotterraneo di grotte e laghi. L’orso bruno è il vero abitante incontrastato di queste immense foreste slovene, le quali contano una popolazione compresa fra gli 800 e i 900 esemplari. Incontrare il più grande carnivoro d’Europa nel suo habitat naturale è certamente un’esperienza indimenticabile e straordinaria. Va ricordata la presenza anche di molti altri animali selvatici, fra i quali la lince, il lupo, il cervo, il capriolo, il cinghiale, l’allocco degli Urali e il picchio tridattilo.

A chi è rivolto

A tutti, con un occhio di riguardo per fotografi e appassionati di fotografia.

Nessuna abilità particolare richiesta.

Quando

Dal 3 al 7 febbraio 2021 (5 giorni / 4 notti).

Attrezzatura fotografica consigliata

Benchè sia possibile partecipare con qualsiasi tipo di attrezzatura fotografica, per ottenere i risultati migliori, si consiglia un corredo minimo costituito da un corpo macchina di tipo reflex digitale, un grandangolare luminoso (con ottica al di sotto dei 30 mm) o comunque un obiettivo standard, ed eventualmente un teleobiettivo.

E’ inoltre consigliabile essere muniti di un buon treppiede (essenziale), una batteria di scorta, uno zaino fotografico ed un computer portatile opzionale (per chi desiderasse visionare subito le immagini scattate ed effettuare una prima post-produzione).

Livello richiesto

Qualsiasi.

E’ consigliabile l’uso e la conoscenza delle principali funzioni della propria macchina fotografica.

PROGRAMMA

3 febbraio, mercoledì | ITALIA – HELSINKI – MENESJARVI

Partenza dall’aeroporto di Roma Fiumicino o Milano Malpensa, disbrigo individuale delle formalità aeroportuali ed imbarco sul volo di linea Finnair per la Lapponia via Helsinki. Arrivo nel tardo pomeriggio all’aeroporto di Ivalo, il più settentrionale della Finlandia, a circa 300 km a nord del Circolo Polare Artico. Incontro con la guida Agamatour e trasferimento di circa un’ora per raggiungere il lago di Menesjarvi e fare check in all’hotel Korpikartano dove sì trascorreranno le quattro notti di osservazioni. Un piccolo e semplice hotel di legno, costituito da due edifici: il primo con le camere e il secondo con il ristorante e una piccola area comune. Questa location è fra le più richieste da gruppi di astronomi, fotografi ed appassionati della natura: il lago, a pochi passi dall’hotel, è fra le migliori location d’Europa per le osservazioni dell’aurora boreale.
Cena nel ristorante dell’albergo e consegna a ciascun partecipante dello speciale abbigliamento termico, a disposizione per il soggiorno a Menesjarvi. In serata, passeggiando sul lago ghiacciato, si avrà una spettacolare visuale in caso di apparizione dell’aurora boreale. Per i nottambuli sarà a disposizione tutta la notte una kota (tipico edificio lappone) riscaldata dal fuoco. Durante la sessione osservativa e fotografica, sarà disponibile l’assistenza del fotografo professionista.

4 febbraio, giovedì | MENESJARVI, SAFARI CON LE MOTOSLITTE

Prima colazione in hotel. Raggiunte le motoslitte, parcheggiate sul lungolago di fronte all’albergo e indossati i caschi, dopo un breve briefing si parte per il safari della durata di circa 3 ore. Due persone su ogni motoslitta si alternano alla guida, per raggiungere l’isola su cui è costruita una tipica tenda lappone di legno. Breve sosta per un camp lunch attorno al fuoco e proseguimento del safari attraversando laghi ghiacciati tra scenari mozzafiato in una natura incontaminata dove frequenti sono gli incontri con le renne e animali selvatici.
Rientro in albergo e tempo a disposizione per relax e sauna, immancabile appuntamento delle giornate lapponi. Per gli interessati si terrà, a cura del fotografo professionista, un workshop formativo e illustrativo per prepararsi al meglio nella fotografia dell’aurora boreale. Cena nel ristorante dell’hotel e in serata disposti i cavalletti fotografici sul lago ghiacciato si attenderà la comparsa dell’aurora. Durante la sessione osservativa e fotografica, sarà disponibile l’assistenza del fotografo professionista. Pernottamento.

5 febbraio, venerdì | INARI, LA TERRA DEI SAMI

Prima colazione in hotel. In bus privato si raggiunge il parco nazionale di Lemmenjoki dove andremo a far visita ad una famiglia di allevatori di renne. Conosceremo il loro modo di vivere a stretto contatto con la natura e i metodi di allevamento delle renne: si ha la possibilità di incontrare da vicino questi animali e di approfondire la loro conoscenza. La madre, è una famosa artista locale, specializzata nella creazione di abiti Sami e illustrerà le antiche tecniche di produzione.
Successiva partenza alla volta di Inari. Breve sosta a Saios, l’edificio che ospita la sede del parlamento Sami per poi visitare l’interessantissimo museo lappone Siida. Pranzo a buffet nel ristorante del museo.
Rientro in hotel. Cena nel ristorante dell’albergo e serata di osservazioni sul lago, con assistenza del fotografo professionista.

6 febbraio, sabato | MENESJARVI, I CANI DA SLITTA

Prima colazione in hotel. In bus, ci si dirigerà verso l’allevamento di cani da slitta. La giornata continua in stile “Jack London”. Dopo un breve ma indispensabile briefing in cui verranno spiegate le regole di conduzione, si parte (due partecipanti per slitta) per un safari di circa 2 ore nelle foreste, dove il silenzio è rotto solo dall’abbaiare dei cani. Dopo il safari, rientrati all’allevamento, il “Musher”, responsabile dell’allevamento, spiegherà le caratteristiche e le tecniche di addestramento dei cani.
Pranzo in hotel e dopo un po’ di relax e l’immancabile sauna, per gli interessati workshop fotografico sull’aurora boreale. Cena nella tradizionale kota e serata a disposizione per le osservazioni. Sarà disponibile l’assistenza del fotografo professionista. Pernottamento.

7 febbraio, domenica | IVALO – HELSINKI – ITALIA

Prima colazione in hotel; trasferimento all’aeroporto di Ivalo e partenza del volo via Helsinki per l’Italia.

DISPONIBILITA’

Il viaggio è riservato ai soci dell’ASD Outdoor Reporters (chiunque si può associare, pagando la quota associativa annuale di € 15). Il numero massimo di partecipanti è limitato a 8 persone, rendendo quindi l’esperienza di viaggio particolarmente esclusiva.
Numero minimo partecipanti: 5 / Numero massimo partecipanti: 8

ATTREZZATURA NECESSARIA

  • Abbigliamento da trekking o comunque comodo e adatto a camminare in escursione, possibilmente non di colori “sgargianti”
  • Giacca a vento
  • Scarponcini alti da escursionismo e calze adatte
  • Impermeabile o k-way
  • Zaino
  • Acqua e/o bevande da utilizzare durante le escursioni
  • Torcia elettrica
  • Binocolo (facoltativo ma consigliato)
  • Bastoncini da nordic walking (facoltativi)

N.B. Per tutte le attività in programma non sono necessarie particolari abilità fisiche, ma soltanto una normale capacità di camminare in ambiente boschivo senza particolari difficoltà.

NOTE GENERALI

  • Gli orsi bruni sono totalmente liberi nel loro ambiente naturale, quindi non può essere garantita l’assoluta certezza del loro avvistamento, seppur la probabilità sia comunque particolarmente elevata.
  • Durante il tour, oltre agli orsi bruni, con un po’ di fortuna ci sarà la possibilità di avvistare e fotografare anche altri animali, quali cervi, caprioli, cinghiali, volpi, etc.

NOTE SULLA FOTOGRAFIA

Durante le attività ci sarà l’assistenza del fotoreporter Gabriele Menis per tutto ciò che concerne l’aspetto fotografico. Si consiglia, per chi ne è in possesso ed è interessato, di portare con sé la macchina fotografica digitale (meglio se reflex con obiettivi intercambiabili), un grandangolo, un teleobiettivo con lunga focale, un treppiede ed eventualmente un monopiede o bean-bag. Per chi non avesse una reflex, va bene anche una fotocamera compatta, seppur limitata sotto l’aspetto delle impostazioni personalizzabili.

NOTE SANITARIE COVID-19

Il nostro tour avrà luogo alla presenza dei necessari via libera delle autorità e si effettuerà in ottemperanza alle normative sanitarie in vigore al momento del viaggio. In caso di cancellazione da parte nostra, eventuali acconti già versati saranno da noi rimborsati interamente.
Si raccomanda di portare con sé la mascherina, che andrà indossata nei momenti in cui non si potrà rispettare la distanza interpersonale di 1 metro, ovvero durante gli spostamenti con i mezzi, etc. Si consiglia inoltre di portare con sé un igienizzante per le mani.

Quota di partecipazione: € 320 a persona

Supplemento singola: € 13 a persona a notte (disponibilità limitata)

Chiusura delle iscrizioni: sabato 1 agosto 2020

Al momento della prenotazione verrà richiesto il versamento di una caparra di € 120 (non rimborsabile per cancellazione da parte del partecipante – deroga per situazione sanitaria, vedi nota sotto). Non appena la caparra sarà versata, la prenotazione verrà confermata.

  • Tutti i trasferimenti in pulmino/auto
  • 2 pranzi in albergo tipico
  • 2 cene in albergo tipico
  • 1 pranzo al sacco
  • 2 pernottamenti in albergo tipico con prima colazione
  • Tutte le escursioni indicate nel programma, compreso l’utilizzo delle attrezzature menzionate
  • Assistenza continua, lezioni e workshop a cura del fotografo professionista Gabriele Menis
  • Costo sessioni in capanno osservativo/fotografico per gli orsi (€ 95 a persona al giorno – totale € 190 per due giorni – da pagare in contanti in loco)
  • Bevande durante i pasti
  • Tutto ciò che non è indicato in “la quota comprende”

Qualche esempio di quello che potremmo fotografare: di seguito alcune immagini scattate nella zona che sarà teatro del viaggio (© Gabriele Menis)

Quanto manca alla partenza?

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI

Gabriele Menis
cell. +39 328 8696361
info@fotomenis.it