ARCTIC LIGHTS 2023

VIAGGIO FOTOGRAFICO

Alba di mezzogiorno – Capo Nord in inverno

 

23 febbraio – 1 marzo 2023

(minimo 6, massimo 12 persone – disponibilità limitata)

In collaborazione con il tour operator

La meta più ambita: Capo Nord. La sfida: raggiungerlo in pieno inverno, quando il sole inizia a sorgere dopo la lunga notte polare. Grazie alla nostra esperienza nasce questo viaggio unico, pensato per chi non si accontenta delle mete più facili e vuole scoprire l’estremo limite dell’orizzonte in un viaggio “alla fine del mondo”.

Durante tutto il viaggio ci sarà l’affiancamento del fotografo professionista e “cacciatore di aurore boreali” Gabriele Menis, che offrirà assistenza e supporto per la parte fotografica. Verranno effettuati incontri informativi e workshop fotografici per poter immortalare al meglio lo spettacolare fenomeno naturale dell’aurora boreale e la bellezza dell’Artico d’inverno, sfruttando così nel miglior modo possibile l’attrezzatura fotografica in vostro possesso.

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI

Gabriele Menis
cell. +39 328 8696361
info@fotomenis.it

ARCTIC LIGHTS 2023

Viaggio fotografico a caccia di aurore boreali in Lapponia e fino a Capo Nord

A chi è rivolto

A tutti, con un occhio di riguardo per fotografi e appassionati di fotografia.

Nessuna abilità particolare richiesta.

Il viaggio non è adatto ai bambini sotto i 12 anni.

Quando

Dal 23 febbraio al 1 marzo 2023 (7 giorni / 6 notti).

Dove

L’itinerario si sviluppa dalla zona di Inari e Ivalo, estremo settentrione della Lapponia finlandese, per arrivare fino a Capo Nord, punto più a nord d’Europa.

Attrezzatura fotografica consigliata

Benchè sia possibile partecipare con qualsiasi tipo di attrezzatura fotografica, per ottenere i risultati migliori, si consiglia un corredo minimo costituito da un corpo macchina di tipo reflex digitale, un grandangolare luminoso (con ottica al di sotto dei 30 mm) o comunque un obiettivo standard, ed eventualmente un teleobiettivo.

E’ inoltre consigliabile essere muniti di un buon treppiede (essenziale), una batteria di scorta, uno zaino fotografico ed un computer portatile opzionale (per chi desiderasse visionare subito le immagini scattate ed effettuare una prima post-produzione).

Livello richiesto

Qualsiasi.

E’ consigliabile l’uso e la conoscenza delle principali funzioni della propria macchina fotografica.

Altre info

Il clima sarà freddo, con temperature che potranno oscillare dai +5°C ai -30°C.

E’ consigliabile un abbigliamento pesante e a strati; a tutti i partecipanti verrà comunque fornito uno speciale equipaggiamento termico per tutta la durata del viaggio.

Prima della partenza verrà inviato ai partecipanti un dettagliato vademecum con i consigli sull’attrezzatura fotografica, gli accorgimenti necessari per proteggerla al meglio dalle basse temperature e informazioni sul fenomeno delle “northern lights”.

PROGRAMMA DI VIAGGIO

23 febbraio, giovedì | BENVENUTI IN LAPPONIA

Arrivo all’aeroporto di Ivalo, in Lapponia Finlandese. Ci trasferiremo in veicolo privato per circa 70 km (1h circa) verso la località finlandese di Kaamanen. Questa cittadina fatta da poche case diffuse sorge sulle rive del fiume omonimo e rappresenta un’ottima base per l’esplorazione della magica Lapponia. Sempre in questa zona, c’è la fine della zona boschiva e inizia la tundra, in cui i prati si alternano a bassi arbusti creando un effetto scenico spettacolare. Soggiorneremo presso la struttura Kaamasen Kievari, che comprende appartamenti e camere di vari tipi, solitamente con servizi in comune, nonché un ristorante. I titolari ci faranno sentire come a casa nostra. All’arrivo ci sarà servita una cena in stile lappone (il menu è basato su ingredienti locali e preparazioni artigianali). Successivamente indosseremo gli indumenti artici (noleggio compreso nella quota) e usciremo a piedi in mezzo alla neve per cercare di catturare delle splendide immagini dell’aurora
boreale qualora le condizioni meteo lo permettano.

24 febbraio, venerdì | HUSKY

Colazione a buffet in albergo. Il sole sorgerà intorno alle dieci di mattina, ma già da qualche ora prima, condizioni permettendo, il panorama si colorerà di tutti i toni pastello del blu, del rosa e dell’arancio. In mattinata, sfruttando la bellissima luce ci avventureremo in una delle attività più interessanti dell’intero viaggio e cioè il safari husky. Dopo una breve spiegazione dei principi di sicurezza, il musher di etnia Sàmi ci guiderà con il suo staff in un percorso di circa 2-3 ore, circondati dalle meravigliose ed incantate foreste lapponi, da fiumi ghiacciati e da radure infinite. I nostri nuovi amici saranno ben contenti di trainarci in esplorazione della loro terra. Alla fine del safari, ci riuniremo intorno al fuoco per prendere una bevanda calda. Rientro in albergo per un pranzo o spuntino (non incluso).
Nel pomeriggio, condizioni permettendo, potrete unirvi a noi in una sessione fotografica nei dintorni della struttura. In caso di clima sfavorevole, potremo visitare il museo Siida di Inari, che contiene mostre molto interessanti dedicate alla vita e al clima di questa parte così remota d’Europa, con particolare enfasi sulla popolazione indigena Sámi. Al ritorno ci attenderà qualche ora di relax e una cena tipica. Con l’arrivo del buio ed in base alle condizioni del cielo ci prepareremo per una nuova caccia all’aurora boreale.

25 febbraio, sabato | VERSO CAPO NORD

Dopo una colazione robusta, la giornata sarà dedicata al lungo trasferimento verso Capo Nord (estremo nord della Norvegia). Saliremo sul nostro minibus privato per affrontare i circa 350 Km che ci separano dalla meta. Il viaggio durerà fino a 10 ore, secondo le condizioni, e sarà interrotto da varie pause e mini sessioni fotografiche (da valutare in base al meteo e alle condizioni di luce) poiché attraverseremo luoghi molto interessanti, specie nel tratto che costeggia il fiume Inari e il meraviglioso fiordo di Porsanger (lungo oltre 150 km). Sulla strada incontreremo le cittadine di Karasjok, dove vedremo la più vecchia chiesa della Lapponia norvegese, Lakselv (all’inizio del fiordo di Porsanger, dove faremo sosta tecnica), Olderfjord (altra sosta tecnica) e Honningsvåg (sull’isola di Magerøya, che visiteremo con calma il giorno 5).
La nostra meta è il bellissimo cottage rustico Cape Marina, localizzato sulle rive del mare del nord nel grazioso villaggio di pescatori di Skarsvåg, situato sull’isola di Magerøya, ad appena 20 km da Capo Nord. Il cottage è equipaggiato con cucina, che useremo per le colazioni nei prossimi giorni. All’arrivo faremo una cena tipica nel particolare ristorante a tema natalizio gestito dalla signora Heidi. Pernotteremo in camere doppie o singole nell’ambito di un appartamento da cinque camere, con servizi condivisi.

26-27 febbraio, domenica e lunedì | IL TETTO DEL MONDO

Dopo una colazione preparata in autonomia, tenteremo di arrivare a Capo Nord. A causa delle condizioni meteo estreme, in questo periodo dell’anno non è solitamente possibile farlo in autonomia, ma solo in convoglio preceduto da un camion spazzaneve. Il convoglio parte in mattinata, e potrebbe essere cancellato in caso di meteo avverso. Una volta raggiunta la nostra meta, avremo la possibilità di visitare la zona, compreso il bel museo con il documentario in widescreen, fino a dopo il tramonto (ore 14.00).
Nel caso in cui il maltempo ci impedisse di attuare questo programma, invertiremo il programma con quello del giorno 5. Rientrati al cottage, ci godremo un po’ di relax e una cena tipica, seguita da una nuova spedizione verso Capo Nord di notte, con lo speciale convoglio che parte alle ore 19:30. Anche in questo caso, si potrebbero avere delle cancellazioni a causa del meteo. Nel caso in cui riuscissimo ad arrivare, potremmo cercare di immortalare l’aurora boreale nella location più suggestiva al mondo.
La mattina successiva, nel caso in cui il giorno precedente il convoglio fosse stato annullato, sfrutteremmo questa mattina per andare a Capo Nord con le modalità già descritte. Altrimenti il programma sarà più rilassato e potremo girare l’isola di Magerøya in autonomia al fine di fotografare le sue bellezze naturalistiche con la luce del giorno artico. Notare che la mobilità potrebbe essere limitata dal maltempo. Il pranzo non è incluso. I villaggi di pescatori di Skarsvåg, Gjesvaer e Kamøyvær sono dei veri angoli di paradiso dove passare ore a fotografare e godersi attimi di vita locale, immersi in una cultura e in un paesaggio che sembrano descritti in un libro di fiabe. Honningsvåg è invece l’unica vera cittadina dell’isola. Al rientro ci sarà un po’ di relax seguito da una cena e di nuovo la possibilità di caccia all’aurora nei dintorni della nostra struttura.

28 febbraio, martedì | RIENTRO IN LAPPONIA

Dopo colazione, inizieremo il lungo trasferimento verso Inari, che dista circa 400 Km di strada a tratti tortuosa e impervia. Come nel caso del viaggio del giorno 3, faremo varie pause e mini-sessioni fotografiche lungo il percorso (che potrà durare fino a 10 ore (in base al meteo e alle condizioni stradali). A Inari soggiorneremo in albergo. Al nostro arrivo sarà servita una cena alla quale seguirà l’ultima caccia all’aurora nei dintorni della struttura.

1 marzo, mercoledì | ARRIVEDERCI, LAPPONIA!

Colazione e tempo libero. Trasferimento in veicolo privato all’aeroporto di Ivalo (40 minuti circa) per il volo di ritorno. Fine del tour.

Quota individuale di partecipazione:

€ 2.490 (adulto in camera doppia)

Supplementi:

€ 490 supplemento singola
(la disponibilità di camere singole è limitata)

  • La sistemazione in camera doppia o twin in miniappartamento, come specificato;
  • Il trattamento di mezza pensione (prima colazione, cena comprensiva di acqua, caffè e tè), in parte self-catering;
  • Accompagnamento, assistenza e workshop a cura del fotografo professionista Gabriele Menis durante tutto il viaggio;
  • Tutte le escursioni elencate;
  • Tutti i trasferimenti in veicolo privato inclusivi di autista e carburante;
  • L’ingresso a tutte le attrazioni menzionate;
  • Indumenti termici (stivali e tute) a disposizione per tutta la durata del soggiorno.
  • I pasti menzionati come liberi, gli alcolici, gli extra;
  • L’assicurazione individuale;
  • Le attività menzionate come “libere” e tutto ciò che non è espressamente menzionato nel programma.
Note generali
  • Il viaggio verrà confermato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti, fissato a 6 persone.
  • Per esigenze organizzative e meteorologiche, l’ordine di effettuazione delle attività e delle escursioni potrebbe essere modificato. Tutte le attività ed escursioni proposte si avvalgono infatti dell’assistenza di esperte guide locali che, per garantire l’effettuazione delle stesse in condizioni di massima sicurezza e comfort per i partecipanti, potrebbero apportare modifiche dell’ultimo momento all’itinerario e al programma.
  • L’aurora boreale è un fenomeno naturale che non può essere garantito con assoluta certezza. Il tour operator può solo programmare l’itinerario e il periodo di effettuazione del viaggio in modo tale da massimizzare la probabilità di osservazione.

Quanto manca alla partenza?

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI

Gabriele Menis
cell. +39 328 8696361
info@fotomenis.it