+393288696361 info@fotomenis.it

Tour fotografico e naturalistico

Nelle terre selvagge – Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

 

8 – 11 settembre 2021

(minimo 6, massimo 12 persone)

In collaborazione con 

E’ il periodo in cui i suoni e le immagini si fondono in un unico grande spettacolo della natura. Quattro giorni nel cuore selvaggio del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise durante la stagione degli amori e dei combattimenti dei cervi. Un’esperienza davvero unica per ascoltare i cervi maschi che emettono il suggestivo bramito e osservare i loro combattimenti per la conquista delle femmine. Usciremo negli orari più suggestivi del giorno, alle prime luci dell’alba e al tramonto, per ammirare la fauna selvatica più rara e preziosa e gli incantevoli paesaggi montani. Oltre al cervo, protagonista indiscusso di questo periodo, cercheremo di osservare e fotografare altri animali della preziosa natura italiana: la volpe, il capriolo, il lupo e le due eccellenze del Parco d’Abruzzo, il camoscio appenninico e l’orso bruno marsicano.

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI

Gabriele Menis
cell. +39 328 8696361
info@fotomenis.it

Nelle terre selvagge - Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise

8-11 settembre 2021

L’itinerario si sviluppa sugli Appennini del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Chiamato anche PNALM, è uno dei parchi nazionali più antichi d’Italia, istituito l’11 gennaio 1923 e compreso per la maggior parte in provincia dell’Aquila (Abruzzo) e per la restante in quella di Frosinone (Lazio) ed in quella di Isernia (Molise). E’ da sempre noto a livello internazionale per il ruolo avuto nella conservazione di alcune tra le specie faunistiche italiane più importanti, quali il lupo, il camoscio d’Abruzzo e l’orso bruno marsicano.

A chi è rivolto

A tutti, con un occhio di riguardo per fotografi e appassionati di fotografia.

E’ richiesta una normale capacità e abitudine a camminare su sentieri in ambiente montano.

Quando

Dall’8 all’11 settembre 2021 (4 giorni / 3 notti).

Attrezzatura fotografica consigliata

Si consiglia un corpo macchina di tipo reflex/mirrorless digitale, un grandangolo, un teleobiettivo di lunga focale, un treppiede ed eventualmente un monopiede.

Livello richiesto

Qualsiasi.

E’ consigliabile l’uso e la conoscenza delle principali funzioni della propria macchina fotografica.

PROGRAMMA

[Giorno 1] mercoledì 8 settembre

Ritrovo a Civitella Alfedena (AQ) intorno alle ore 16, sistemazione nelle camere dell’hotel e incontro con la guida e il fotografo professionista Gabriele Menis.
Partenza in escursione per “Pianezza“, alla base del Monte Marsicano, per sfruttare la luce del tramonto ascoltando i potenti bramiti dei cervi ed avvistare qualche esemplare al culmine della fregola. Possibilità di avvistamento del lupo appenninico e dell’orso bruno marsicano. Rientro in albergo dopo il tramonto, cena e pernottamento.

(Sentieri Parco F10 – Tempo di percorrenza: ore 2 a/r – Difficoltà: E [Escursionistico] – Dislivello: 300 m – Sviluppo totale: 3,00 km)

[Giorno 2] giovedì 9 settembre

Al mattino, intorno alle 5.00, dopo la prima colazione, partenza in escursione per il “Monte Meta“, luogo di straordinaria importanza per l’osservazione dei cervi in amore e del camoscio appenninico. Verranno effettuati appostamenti per ammirare e fotografare, con un po’ di fortuna, combattimenti tra maschi e accoppiamenti. Pranzo al sacco. La discesa avverrà nel tardo pomeriggio su un altro percorso che porterà gli escursionisti ai mezzi per il rientro.
Ritorno a Civitella Alfedena intorno alle ore 21.00, cena e pernottamento in hotel. Per gli interessati, in questa o nelle altre sere, sessione di fotografia paesaggistica notturna.

(Sentieri Parco L1/M1 – Tempo di percorrenza: ore 6 a/r – Difficoltà: E [Escursionistico] – Dislivello: 800 m – Sviluppo totale: 13,00 km)

[Giorno 3] venerdì 10 settembre

Alle ore 5.00, dopo la prima colazione, partenza in escursione per la “Valle Lunga“, tra le più belle escursioni di tutto il Parco Nazionale d’Abruzzo, regno del cervo e dell’aquila reale. L’itinerario si snoda tra foreste di faggio, radure e valli glaciali sino ad arrivare in cresta a quota 1900 metri. Pranzo al sacco. Rientro in hotel intorno alle ore 15.00.
Dopo un po’ di riposo, alle ore 17.30 trasferimento nelle vicinanze di Pescasseroli per un appostamento all’orso. Cena e pernottamento in hotel. Durante la giornata, quasi certo l’avvistamento di branchi di camoscio d’Abruzzo e cervo nobile, possibilità di avvistamento di aquila reale, lupo appenninico, orso bruno marsicano, capriolo, cinghiale, microfauna.

(Sentieri Parco K6/K4/K5/K3 – Tempo di percorrenza: ore 7 a/r – Difficoltà: E [Escursionistico] – Dislivello: 800 m – Sviluppo totale: 16,00 km)

[Giorno 4] sabato 11 settembre

All’alba prima colazione e partenza per una breve uscita per poter osservare gli animali e gli splendidi paesaggi alle prime luci del mattino. Intorno alle ore 8.30 trasferimento per una facile e breve escursione presso la Riserva Integrale della Camosciara. Sicuramente il luogo più importante e delicato di tutto il Parco Nazionale d’Abruzzo dal punto di vista ecologico, naturalistico e paesaggistico, la Camosciara è stato il primo nucleo protetto d’Italia ed è attualmente la Riserva Integrale più grande della nostra Nazione. E’ il regno della natura selvaggia dove rocce, alberi, fiori ed animali sono lasciati alla libera e spontanea evoluzione. All’interno di essa vi si può accedere soltanto attraverso piccoli sentieri contrassegnati. La Riserva è particolarmente ricca di acque perchè costituita da rocce poco permeabili di natura dolomitica che contribuiscono con i loro giochi d’acqua e soprattutto con bellissime cascate a rendere il paesaggio spendido e vivo in qualsiasi periodo dell’anno. Pranzo al sacco. Nel primo pomeriggio rientro in albergo per una doccia, ritiro dei bagagli e fine del tour.

(Sentieri Parco I2/G4 – Tempo di percorrenza: ore 3,5 a/r – Difficoltà: N [Naturalistico] – Dislivello: 200 m – Sviluppo totale: 5,00 km)

N.B. Il programma potrebbe subire sostanziali variazioni, anche nell’ordine e nei luoghi di effettuazione delle attività, per questioni organizzative e/o climatiche imprescindibili dalla volontà dell’organizzazione.

Disponibilità

Il viaggio è riservato ai soci dell’Associazione Outdoor Reporters (chiunque si può associare, pagando la quota associativa annuale di € 15).

Numero minimo partecipanti: 6
Numero massimo partecipanti: 12

Attrezzatura consigliata
  • Zaino
  • Scarponi da montagna e calze adatte
  • Bastoncini da trekking
  • Abbigliamento da trekking o comunque comodo e adatto a camminare in escursione con temperature variabili tra i 10 e i 15 gradi
  • Impermeabile o k-way
  • Guanti
  • Cappello
  • Binocolo
  • Torcia elettrica
  • Macchina fotografica
  • Aqua e/o bevande da utilizzare durante le escursioni
Note generali
  1. Tutti i trasferimenti da/per l’Abruzzo, compresi i trasferimenti interni durante il tour, non sono compresi nella quota di partecipazione.
  2. Per tutte le attività in programma è richiesta una normale capacità e abitudine a camminare in ambiente montano. Le escursioni saranno di media durata con dislivello massimo attorno ai 700-800 metri.
  3. La tipologia di sistemazione sarà in camere doppie e/o triple (singola supplemento € 15 a notte).
  4. Gli animali sono totalmente liberi nel loro ambiente naturale, quindi non può essere garantita l’assoluta certezza del loro avvistamento, seppur la probabilità sia comunque particolarmente elevata.
Note sulla fotografia

Durante le attività, per chi lo desiderasse, ci sarà l’assistenza del fotografo professionista Gabriele Menis (www.gabrielemenis.it) per tutto ciò che concerne l’aspetto fotografico. Si consiglia quindi, per chi ne è in possesso ed è interessato, di portare con sè la macchina fotografica digitale (meglio se reflex/mirrorless con obiettivi intercambiabili), un treppiede, un grandangolo e un teleobiettivo preferibilmente di lunga focale. Per chi non avesse una reflex, va bene anche una fotocamera compatta, seppur limitata sotto l’aspetto delle impostazioni personalizzabili. Per approfondimenti sull’attrezzatura si consiglia di contattare direttamente Gabriele Menis all’indirizzo info@fotomenis.it

Note sanitarie Covid-19

Il nostro tour avrà luogo alla presenza dei necessari via libera delle autorità e si effettuerà in ottemperanza alle normative sanitarie in vigore al momento del viaggio. In caso di cancellazione da parte nostra, eventuali acconti già versati saranno da noi rimborsati interamente.
Si raccomanda di portare con sé la mascherina, che andrà indossata nei momenti in cui non si potrà rispettare la distanza interpersonale di 1 metro.

Quota di partecipazione: € 360 a persona

Eventuali supplementi:
– Stanza singola € 15 a persona a notte (disponibilità limitata)

Chiusura delle iscrizioni: sabato 4 settembre 2021

Al momento della prenotazione verrà richiesto il versamento di una caparra di € 105 (non rimborsabile per cancellazione da parte del partecipante – deroga per situazione sanitaria, vedi nota sopra). Non appena la caparra sarà versata, la prenotazione verrà confermata.

  • Soggiorno con sistemazione in albergo tre stelle per tre notti
  • Trattamento di mezza pensione durante il soggiorno
  • Il pranzo al sacco per le uscite del secondo, terzo e quarto giorno
  • Le escursioni indicate nel programma con assistenza di una guida professionista
  • Assistenza continua e workshop a cura del fotografo professionista Gabriele Menis, che sarà con il gruppo durante tutto il tour
  • Tutti i trasferimenti, che dovranno essere autonomi (vedi nota 1)
  • Le bevande fuori dai pasti
  • Eventuali spese ed extra personali
  • Tutto ciò che non è espressamente indicato in “la quota comprende”

Qualche esempio di quello che potremmo fotografare: di seguito alcune immagini scattate nella zona che sarà teatro del viaggio (© Gabriele Menis)

Quanto manca alla partenza?

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI

Gabriele Menis
cell. +39 328 8696361
info@fotomenis.it